A qualcuno piace glabro: ecco le parti del corpo più depilate

 
Please complete the required fields.
Contribuisci con una segnalazione al miglior funzionamento di Toscana.TO




Less is more! È senza dubbio questo il leitmotiv che accompagna i primi mesi dell’estate 2019. Mai come in questo periodo dell’anno donne, ed anche molti uomini, in realtà, tendono ad essere perfettamente lisci e depilati, senza un “pelo” fuori posto. Dal petto alla schiena completamente glabri (per lui), a gambe e zona bikini (per lei), passando per zone decisamente più ‘hot’: sono davvero moltissimi gli italiani che scelgono di direi addio ai peli. Tanto che ai tradizionali metodi come ceretta e rasoio, si è affiancata la tecnica di epilazione tramite laser, oggi scelta dal 53% di uomini e donne. “Prima e durante l’estate si verifica un vero e proprio boom di richieste di epilazione, con un consistente aumento dei trattamenti su petto e addome per i maschi, e gambe, inguine e ascelle per le donne – spiega il dott. Paolo Sbano, medico dermatologo presso l’ospedale Santa Maria alle Scotte di Siena. – Oggi questi trattamenti possono essere eseguiti anche su fototipi più scuri e durante tutto l’anno, senza preoccuparsi se la pelle è abbronzata. Per questa procedura utilizzo il sistema laser Thunder MT di Quanta System, che miscela in un’unica emissione due lunghezze d’onda diverse (Alessandrite 755 nm e Nd:YAG 1064 nm), consentendo un trattamento estremamente veloce ed efficace, anche in piena estate, su tutti i tipi di carnagione e su peli di qualsiasi spessore”. Ma quali sono le zone del corpo che uomini e donne non rinunciano a depilare, soprattutto in spiaggia, per superare la prova costume?

LA DEPILAZIONE FEMMINILE: TRA GRANDI CLASSICI E QUALCHE SORPRESA – Oltre ai classici trattamenti su gambe (51%), ascelle (42%) e zona inguinale (34%), molto richiesto è anche il trattamento del volto e del décolleté, nelle donne affette da irsutismo, ma anche la rimozione di quei piccoli peli superflui sul seno e intorno ai capezzoli. “Anche se ci sono ancora delle ‘resistenze’, da parte delle donne, il 20% dei trattamenti richiesti riguarda la parte del seno e della scollatura – prosegue il dott. Sbano – solitamente è raccomandabile abbinare all’intervento del laser un’adeguata terapia ormonale, da valutare sempre con il medico di fiducia, in quanto la presenza diffusa di peluria sul viso, o sul décolleté, è influenzata dall’attività degli ormoni che, in questo caso, non funzionano regolarmente”. Per tracciare infine un identikit delle fan dell’epilazione laser progressiva e permanente, si può dire che la maggior parte di loro (35%) sono donne fra i 35 e i 40 anni, fra le quali molte mamme. Seguono le 20-30enni (25%) e le 40-50enni (25%), mentre le over 50 e le under 20 sono il restante 15% delle donne che richiedono l’epilazione laser medicale. I dati sono stati raccolti ed elaborati da Renaissance laser, che ha avviato un’indagine che ha coinvolto una serie di centri medici dove ogni anno si eseguono numerosi interventi di epilazione laser.

LA DEPILAZIONE MASCHILE – E per quanto riguarda i maschietti? Se tra i Millennials la depilazione è una pratica sdoganata, non è più un tabù neanche per gli adulti, che la considerano ormai un’abitudine. Sono infatti il 44% (con punte del 54% fra gli Under 35) gli italiani che tolgono regolarmente i peli di troppo. Ma se fino a poco tempo fa, petto e spalle erano le zone più richieste, adesso non bastano più. Le donne infatti li vogliono lisci e glabri, ovunque. Anche nelle parti intime. Per l’82% del gentil sesso l’uomo ideale ha un corpo completamente liscio, dalla schiena (il 90% la preferisce senza peli), ai glutei (86%), passando per il petto (79%), ed infine il pube (41%). Insomma, pare che il trend del total look glabro sia in continua crescita e sempre più apprezzato dal pubblico rosa. Il merito (o la colpa, a seconda dei punti di vista) è sicuramente imputabile al lavoro di “influencer” svolto da personaggi famosi come David Beckham, David Gandy o Cristiano Ronaldo. Una moda condivisa da sportivi e palestrati? “Non solo – precisa il dott. Sbano – a ricorre al laser per l’epilazione ci sono diverse categorie professionali e non tutte con fisici muscolosi”.

I VANTAGGI DEL LASER – Come detto, il laser è l’unica soluzione efficace, rapida e sicura, per rimuovere i peli, ed il sistema Thunder MT, in questo senso, offre un’opportunità comoda e pressoché indolore. “Il trattamento viene eseguito in poco tempo – conferma il dott. Sbano – per dare un’idea, solitamente, per trattare un intero petto maschile ci vogliono meno di dieci minuti. Per avere risultati permanenti sono sufficienti dalle 5 alle 6 sedute, da ripetersi ogni 2-3 mesi, a seconda della ricrescita del pelo. Inoltre il sistema di raffreddamento cutaneo associato al laser rende più confortevole l’applicazione anche su pazienti con bassa soglia del dolore, con il massimo risultato ed il maggior comfort. Infine, si evitano i rischi legati a tagli o follicoliti che possono sorgere durante o dopo il trattamento con i metodi tradizionali di depilazione”.

Lascia un commento

 
X
X