Compie dieci anni Keràmina: mostra mercato della ceramica d’autore

 

Compie dieci la manifestazione a cielo aperto dedicata agli oggetti-cultura dell’arte più primordiale.

 

Con tante novità in programma, torna a Cecina (LI), in Piazza Guerrazzi, “Keràmina”, la mostra-mercato internazionale della ceramica d’autore che, per il primo decennale, sposta le sue date di apertura dal consueto periodo pre-pasquale alla primavera inoltrata.

 

Sabato 21 maggio e domenica 22 maggio 2016 i ceramisti internazionali, selezionati da una commissione ad hoc, porteranno nella kermesse ideata nel 2006 da Chiara Nuti, organizzata in collaborazione con Ass. Marco Polo, promossa dal Comune di Cecina, con il patrocinio della Provincia di Livorno: i monili, i vasellami, le sculture, nel “linguaggio” materico del raku, del grès, dei lustri e delle porcellane, nelle più originali soluzioni del design contemporaneo.

 

Animando di colori e di forme elegantissime e giocose la scena cittadina, Keràmina prevederà, come nella sua identità oramai stabile, eventi collaterali di intrattenimento e di approfondimento.

Cotture, dimostrazioni, creazioni in tempo reale dove l’azione “mistica” della lavorazione delle argille coinvolgerà la creatività dei bambini, nei laboratori, ma anche l’interesse degli adulti, con sorprese che riveleranno in piazza alcuni segreti di questa arte infinita, antica come la storia dell’Uomo.

 

Nel programma: sabato 21 maggio alle ore 10 apertura della mostra-mercato.

Esposizione delle ceramiche per il concorso “Un Chicco di Caffè”.

 

Per le dimostrazioni: in piazza lo spettacolare forno alimentato a legna, una delle novità della X edizione di Keràmina, messo a disposizione da Roberto Guerri, collaboratore dei ceramisti, “con grande dedizione d’animo”, come sottolinea l’organizzatrice Chiara Nuti.

 

Per le dimostrazioni: in piazza lo spettacolare forno alimentato a legna, una delle novità della X edizione di Keràmina, messo a disposizione da Roberto Guerri, collaboratore dei ceramisti, “con grande dedizione d’animo”, come sottolinea l’organizzatrice Chiara Nuti.

 

La “cottura segatura”, con cui saranno realizzate le ciotoline dei ragazzi delle scuole Medie Galilei, sarà a cura di Daniela Colognori, eccellente scultrice che porta a Keràmina la tecnica che ricorda, “enfumage”, per l’immersione nella cenere, i timbri nerastri dell’antico bucchero.

 

La cottura raku, sarà prolungata per tutte e due le giornate ed eseguita da Andrea De Paoli (“Andrea Terra Crea”), ceramista sperimentatore, ispirato alle “cotture primitive e meno prevedibili” della creta.

 

Il decimo anno porterà infine un’ulteriore novità: il prolungamento anche in notturna di Keràmina.

Alle ore 21.30: apertura del forno alimentato a legna. Si apriranno le pareti della struttura piramidale e “sarà uno spettacolo abbagliante” di luce da cui “emergerà” la scultura di Karin Putsch-Grassi, vincitrice nel 2012 del primo premio di ceramica contemporanea ad Albissola Marina ed appena rientrata da una personale a Kyoto.

 

Alle ore 22, scende in piazza il duo di musicisti “Café del Mundo”: la chitarra flamenca di Jan Pascal e di Alexander Kilian, che incarna “l’essenza di un genere musicale oltre gli opposti” nella logica incalzante di storici ritmi andalusi. Alle 23 chiusura della mostra-mercato.

 

Domenica 22 maggio: ore 10 apertura mostra-mercato.

Alle ore 10.30, le coreografie del ballo macumba a cura della Palestra Piramide, si animeranno sulla scenografia delle forme ceramiche.

Ore 11: estrazione e consegna delle ciotoline cotte a segatura.

 

Seguirà alle ore 16, un invito al ballo, con la milonga, e con le dense e intramontabili melodie del tango argentino, eseguite dal vivo dal Trio Arrabalero con i musicisti argentini Jeronimo Casas (bandoneòn), Marcelo Ferraro (contrabbasso) e con il pianista Enrico Lucarelli. Un finale fra i colori della terra e quelli della musica.

 

Alle ore 17 saranno premiate le ceramiche in concorso.

 

Orario di apertura mostra-mercato: sabato 10-23, domenica 10-20. Ingresso libero.

 

Info: chiaranuti@alice.it | tel. 338 2416990 |www.association-marcopolo.org.

 

(Ph: Giacomo Saviozzi)

 

 

 

 

Please complete the required fields.
Contribuisci con una segnalazione al miglior funzionamento di Toscana.TO




 
X
X