Contaminazioni vertiginose fra arte e scienza: fisica, musica e pittura all’antico castello

 

QUERCETO (PI). La fisica rivela il suo lato romantico, evocativo, implicitamente narrativo, nello spazio “ulteriore” della pittura. Mentre un fisico ricercatore, un vero fisico nucleare, sperimenta la musica, il suono, la libera espressività.

Si invertono le categorie attese in un tardo pomeriggio insolito, mercoledì 25 aprile 2018, dalle ore 18.00, negli incanti del Castello Ginori di Querceto (Montecatini VC – PI).

Fra calici di vini di profilo e sulla scena delle tele orientate verso l’infinito cosmico e quello interiore di Giovanni Krinner della mostra in corso “L’universo dentro”, la chitarra di Marco Incagli, rivela il “lato” informale e libero dei protagonisti scienza.

Per “VininCanto a Castello”, la rassegna estiva dei Marchesi Ginori Lisci che coniuga arte, musica e vino, nella magia di antiche atmosfere, la mostra di Krinner, proseguirà fino al 4 maggio 2018.

Precipitano gli elementi, sul primissimo piano del cambiamento. Tele dimensionali e piccolissimi dipinti manifestano, con pari intensità, i vortici “passionali” del cosmo, il romanticismo delle galassie ed il lato informale e senza tempo della pittura.

C’è un attrattore centripeto, un punto di fuga o un inizio di perdizione. Nello stile pittorico di Krinner dove i colori si sfumano gli uni con gli altri creando quell’effetto unico di atemporalità evocativa, questa volta l’onda lunga del cambiamento si confronta direttamente con l’“interiore” incendio universale: per scoprire nuove galassie dall’interno all’esterno, ma anche nelle profondità viscerali dell’Io e della memoria.

Apertura mostra, Spazio Enoteca, Via di Borgo: tutti i giorni negli orari 11-13 e 16-20 (ingresso libero).

Info: Marchesi Ginori Lisci 0588 37472 / cl 345 323 40 42 / www.castelloginoridiquerceto.it.

 

 

 

Please complete the required fields.
Contribuisci con una segnalazione al miglior funzionamento di Toscana.TO




Lascia un commento

 
X
X