maggio, 2019

sab25mag-dom25augDove il cielo e il mare si toccano/Prima di divenire pietraNelle sedi di VolaterrA e Osteria Fornelli, nel centro storico di Volterra, due temi ispirati dalle icone archeologiche dall’antica città(-) VolaterrA / Via Giusto Turazza 5 / Volterra (PI)Categoria Evento:Clubbing e Locali,Eventi Culturali,Mostre

Descrizione Evento

Dalle forme imprigionate in pietre logorate dal tempo, alla leggerezza di un foglio di carta bianco, “la più pregiata possibile”, dove la forza di movimento, luce e colore, attualizzano vissuti antichi, agiti o solo immaginati, custoditi e raccontati dai cicli gentili di una natura amica.

Un mondo di reminiscenza Decò che si muove come nell’onirismo chagalliano, diurno o notturno, perturbato da una timida, ma determinata, misteriosa donna solitaria, antica nell’abbigliamento, moderna nella familiarità delle espressioni. Il contraltare: altrettanto solitarie torri-campanili, austere eppure in via di rocambolesca frantumazione.

Nelle sedi di VolaterrA e Osteria Fornelli, nel centro storico di Volterra (PI), due temi ispirati dalle icone archeologiche dall’antica città, per due mostre in una: “Dove il cielo e il mare si toccano” e “Prima di divenire pietra” di Marusca Ricciardi.

Sabato 25 maggio 2019, alle ore 17.30, a VolaterrA in via Turazza 5 , l’inaugurazione del doppio allestimento che presenta i lavori più attuali di Maruska, dalla lunga carriera di insegnante e allieva, fra grandi autori e geniali diversamente abili, ha ricomposto la linea di confine fra il saper essere ed il saper fare.

 “Dove il cielo e il mare si toccano”, monotipi con imprimitura calcografica, dipinti a matite o acquarelli e oro zecchino, è la mostra in VolaterrA di Jonni Guarguaglini, ispirata da “Particolari di Architetture dalla Cappella della Croce in San Francesco” opportunamente rivisitate e rielaborate. È l’esposizione forse più proto-astratta, e da qui, anche nella freschezza del colore, la forte impronta di contemporaneità.

Chiusa in un silenzio gentile, non gridato, ma che confonde il vuoto da disegnare, o forse mai compiutamente disegnato, appare progressivamente, protetta da fiori amici, dalla silhouette in elegante continuità con la bellezza, il sentimento, la giovinezza della enigmatica regina etrusca.

 “Prima di divenire pietra”, titolo eloquente, esistenziale e romantico, per la seconda mostra nella mostra presso Osteria Fornelli, nella panoramica Piazzetta omonima.

Gli acquerelli, le matite, l’imprimitura calcografica a secco, la lamina di oro zecchino, sono gli strumenti tecnici di cui si avvale con abilità, per costruire quel mondo animato dai sogni di una donna senza tempo.

 

A cura di: Sergio Borghesi e Jonni Guarguaglini.

Apertura mostra a VolaterrA: tutti i giorni orario 10-22 / Osteria Fornelli: dalle 10 alle 13 e dalle 19 alle 21 (chiuso il martedì). Ingresso libero.

Info: VolaterrA 0588 88765 / info@volaterra.it / http://volaterra.it.

 

 

 

 

Quando

Maggio 25 (Sabato) - Agosto 25 (Domenica)

Dove

VolaterrA / Via Giusto Turazza 5 / Volterra (PI)

Lascia un commento

 
X
X