grande successo delle aziende italiane alla 24 ore di eleganza a Belgrado

 
Please complete the required fields.
Contribuisci con una segnalazione al miglior funzionamento di Toscana.TO




 

IL GLAMOUR E IL COLORE DELL’ITALIA

ALLA 24 ORE DI ELEGANZA A BELGRADO

 

Stiamo attraversando periodi difficili, ma appena le aziende italiane si mostrano all’estero danno una lezione di classe, eleganza, glamour, artigianato…..

Cristina Egger e Alex Djordjevic, De GorsiLuxury Consulting, organizzatori di una iniziativa giunta alla quinta edizione, la “24 Ore di Eleganza a Belgrado”, hanno effettuato una rigorosa cernita tra le aziende italiane scegliendo il meglio che il mercato offre. L’evento è iniziato l’11 settembre a Belgrado protraendosi fino al 13, una kermesse di bellezza, colore, allegria che ha coinvolto il pubblico, autorità, media, stampa, buyers, lo stupore del bello che accompagna le nostre aziende, la certezza di un artigianato storico, la bellezza delle modelle dal make up classico ma rivoluzionato dal mago del trucco Luciano Carino affiancato dalla bella figlia Miriam, la storia della couture italiana testimoniata dal museo di Capracotta di Sebastiano Di Rienzo, un insieme completo creato dai brand italiani, armonioso, elegante, lussuoso, scandito dalle ore di Zenith, che a Belgrado festeggiava i suoi 150, “bagnato” dai 300 anni del Cognac Martell Chivas, e poi lo champagne Mumm per brindare all’Italia a Belgrado, auto di sogno del Club Rolls Royce di Montecarlo, la solidarietà a Lifeline, l’Organizzazione umanitaria della principessa Katherine di Serbia.

Alla presenza del rappresentante della Camera Buyer Italiana Giampiero Molteni , da segnalare il suo prezioso supporto agli eventi italiani, soprattutto quelli del PITTI Fashion Frames, sono stati presentati brand colorati, preziosi, nati dalla fantasia e dal rigore di un artigianato italiano, che tutto il mondo ci invidia, dalle scarpe da donna di Duccio Venturi Bottier, farfalle alate ai piedi delle modelle, colori, fiocchi di pelle, strisce di visone, nastri, lacci, riduttivo chiamarle scarpe ma gioielli!!! E poi il glamour della couture del maestro sartore Sebastiano De Rienzo, una capsule collection selezionata da Luciano Carino ed Edoardo Tranchese, abiti che ci fanno sognare riportandoci agli anni ‘70 e ‘80 quando “nasceva” il brand Valentino, e poi i gioielli fantastici di Pasquale Bruni, uno scrigno fatato di alta oreficeria, le scarpe da uomo di Stefano Bemer, una lezione del “fatto a mano” che Tommaso Melani continua ad insegnare al mondo, l’Antica Barbieria Colla e la Sartoria fiorentina Liverano, dedicato ai gentleman di una volta, ed infine il principe Emanuele di Savoia, che si presenta nella veste di stilista del suo brand Prince Tees, gentile, cordiale, regale.

Evento unico per classe ed eleganza bagnato da Martell, che festeggia 300 anni di vita, e scandito dalle ore di Zenith, un mito dell’orologeria che compie 150 anni, auto di sogno del club Rolls Royce di Montecarlo…e poi donne bellissime dal make up di HM, Luciano e Miriam Carino, un fotografo – Edoardo Tranchese – che fissa emozioni, gioia, attimi, un mito dello shooting…..questa è l’Italia che amiamo!

Press: cristina vannuzzi

HM Make-up Italy di Luciano e Miriam Carino

Shooting: Foto by Edoardo Tranchese

Organitation by Cris Egger & Aleksander Djordjevic

WWW.24HOURSOFELEGANCE.COM

Link: WWW.24HOURSOFELEGANCE.COM
 

Lascia un commento

 
X
X