LA CONVENTION ENEGAN SI CHIUDE CON UNA BUONA AZIONE

 
Please complete the required fields.
Contribuisci con una segnalazione al miglior funzionamento di Toscana.TO




Oltre 800 partecipanti in una due giorni all’insegna del confronto e dell’aggiornamento. Sabato 2 e domenica 3 febbraio a Roma si è svolta l’annuale convention di Enegan che ad ogni edizione risulta sempre più numerosa, sintomo della crescita costante dell’azienda.
L’appuntamento ha rappresentato un momento di confronto tra la proprietà, il management, i dipendenti e l’ingente forza vendita presente su tutto il territorio italiano, in un incontro utile per tirare le somme dell’anno precedente e fissare i nuovi obiettivi.
La convention non è stato solo un momento di confronto aziendale, ma un’opportunità per fare del bene. L’incontro si è chiuso, infatti, domenica 3 febbraio con un’esibizione del Piccolo Coro di Piazza Vittorio presso l’Auditorium della tecnica di Roma. Il coro, composto da 25 bambini e diretto dal maestro Giuseppe Puopolo, si è esibito sul palco intonando il brano “La natura”, scritto da don Mario Costanzi e dedicato a Leonardo da Vinci, nell’anno dell’anniversario dei 500 anni dalla morte del genio fiorentino. A seguito di questa partecipazione Enegan si è impegnata ad installare un condizionatore presso i locali della Scuola Di Donato nel quartiere Esquilino a Roma. La scuola ospita la sede del Piccolo Coro e grazie alla collaborazione con l’Associazione Genitori Di Donato che organizza varie attività culturali e ricreative dentro e fuori la scuola, rappresentano un punto di riferimento in tutto il quartiere. L’installazione del condizionatore permetterà di rendere più confortevole i momenti delle prove canore dei piccoli cantanti.
Il Piccolo Coro, nato nel 2012, è la costola “baby” del Coro di Piazza Vittorio. Diretto dal pianista e direttore d’orchestra Giuseppe Puopolo, è aperto ai bambini e ragazzi dai 5 anni in poi e nel 2018 si è esibito al concerto di Natale in Vaticano, alla presenza di Papa Francesco. Dal Quartetto Cetra a Benjamin Britten, dalle musiche popolari africane ai classici natalizi, il repertorio musicale viene assimilato attraverso il gioco delle “body percussion” e dell’improvvisazione.

Andrea Guarducci, presidente di Enegan, afferma: “È stato un onore aver ospitato questi piccoli cantanti alla nostra convention, con immenso piacere abbiamo dato a tutti i presenti la possibilità di conoscere la loro storia ed apprezzare le loro capacità. Il titolo del brano, poi, non è un caso: il tema della natura si sposa perfettamente con la nostra filosofia aziendale, che è costantemente orientata all’ecosostenibilità e ad un’anima completamente green. Quello che abbiamo fatto è solo un piccolo gesto, che speriamo possa comunque aiutare a migliorare l’attività quotidiana del coro”.

Lascia un commento

 
X
X