“Nosferatu il vampiro”: con musica dal vivo, il cinema espressionista nella piazza dell’antico borgo

 
Please complete the required fields.
Contribuisci con una segnalazione al miglior funzionamento di Toscana.TO




VOLTERRA (PI). Fu il film muto anni ‘20 che portò alle estreme conseguenze la poetica espressionista: la drammatica impotenza di fronte al male di vivere e l’istinto distruttivo dell’uomo civilizzato. Una pellicola girata quasi interamente in luoghi reali per atmosfere metafisiche, “Nosferatu il Vampiro”, scende ora sulle pareti di un antichissimo borgo, al ritmo delle improvvisazioni di un pianoforte dal vivo.

Venerdì 2 agosto 2019, ore 21.00, si ferma il tempo nel borgo di Mazzolla, dominante il panorama mozzafiato di Volterra (PI), scena naturale per la proiezione del capolavoro del regista tedesco Murnau, liberamente ispirato al romanzo “Dracula” di Bram Stoker.

E sarà il maestro pianista Jens Schlichting ad accompagnare, da un pianoforte in piazza dal vivo, i fotogrammi della vicenda horror in cu si trova coinvolto il giovane agente immobiliare Thomas Hutter (Gustav von Wangenheim) che da Wisborg, in Svezia, si reca nei Carpazi contattato, tramite il titolare dell’agenzia Knock (Alexander Granach), dal Conte Orlok (Max Schreck), interessato ad una casa nella città svedese.

La moglie Ellen (Greta Schröder), tormentata da oscuri presagi, cerca di dissuaderlo dal viaggio, ma invano. Hutter viene a contatto da subito con le superstizioni locali che parlano di Nosferatu, un non-morto, un vampiro che si nutre del sangue delle sue vittime, che dorme tranquillamente nelle bare e “residente” proprio nel castello del Conte. Il cliente dell’affare immobiliare presto si manifesta come molto simile al vampiro. Hutter riesce a scappare e rientrare a Wisborg, ma qui arriva, dalla stessa nave, anche Orlock che prende possesso della casa davanti a quella di Hutter, portandosi dietro la peste.

Ellen comprende che l’unica possibilità per fermare il tremendo conte, e l’epidemia che scatena, è quella di condurlo alla luce del sole. Si sacrificherà lei stessa dissetandolo del suo sangue fino ai riverberi dell’alba che ne provocheranno la definitiva dissoluzione.

 

L’evento è organizzato da Ass. “Amici di Mazzolla”, in collaborazione con Accademia Libera Natura & Cultura, nell’ambito di “CineMazzolla”. Info: +39 366 1351567 |accademialibera2000@gmail.it | www.accademia-marcopolo.it.

 

Link: www.accademia-marcopolo.it
 

Lascia un commento

 
X
X