Piatti da chef al ritmo dei prodotti più freschi: scatta la modalità osteria per il ristorante del Castello che si trasforma in tempi di Coronavirus

 

CASTELLO GINORI DI QUERCETO (PI).

Fra sole e tramonti per paesaggi mozzafiato, sullo sfondo dei merli eleganti di un imponente castello da fiaba, appariranno vivaci lavagne e lavagnette aggiornate dall’offerta della natura più prossima e sotto la regia di uno chef che si apre al rapporto diretto con clienti affezionati o verso nuovi “viandanti” ed avventori.

Semplifica la sua offerta, la diluisce per tutto l’arco della giornata, con l’approccio di un’osteria retró, ma nello stile contemporaneo dei piatti d’autore, il ristorante Locanda del Sole, riapre, nel cuore antico del Castello Ginori di Querceto (Montecatini Val di Cecina – PI), anche in tempi di Coronavirus.

Nel rispetto delle vigenti disposizioni di sicurezza e delle regole di distanziamento, si offre così la chance di una ripartenza in ritmi sostenibili ed all’insegna delle atmosfere, per riattivare, in semplicità, quell’incontro consueto tra il pubblico ed i professionisti della tavola, con degustazioni, pranzi, cene, aperitivi e merende.

Prevista  per sabato 30 maggio la riapertura, con locali parzialmente rinnovati per quell’antica “sosta del viandante” da scoprire oltre i percorsi di una natura selvaggia, e  che, dalla scorsa stagione 2019, è gestita direttamente dai proprietari del maniero, i Marchesi Ginori Lisci.

Novità da scoprire anche per gli spazi di fruizione e per le formule della somministrazione: all’esterno ci sarà un ampliamento, con tavoli opportunamente distanziati anche nella prospettica Piazza della Fontana. Ma per chi non si fermasse all’ombra delle torri del castello, possibilità anche di servizio take away.

Il menù sarà trasformista, su ispirazione dei prodotti più freschi che si riusciranno via via a trovare e “verrà raccontato direttamente, anche a voce, dallo staff della Locanda. Così rivela Cristina Sannazzaro, manager dell’ospitalità della famiglia Ginori.

E se il resident chef non farà mancare alcuni dei suoi piatti creativi – prime indiscrezioni su: creme brulée allo zafferano, noci e porcini secchi; zuppa di cipolle; spaghettoni aglio, olio, peperoncino, stracciatella e finta bottarga; risotto alla parmigiana, piccione e uovo; vitello tonnato, bottarga, nocciole e caffè; petto d’anatra, patate e salsa all’arancia; gnocchi alle erbe, pomodoro e parmigiano vegetale per i vegetariani – il concerto del gusto vedrà partecipi anche aziende tipiche del territorio, previamente selezionate.

Salumi,  formaggi e altre specialità per taglieri variegati e panini, tra cui il cult livornese 5&5, ma preparato con la focaccia del ristorante e a base di torta di ceci e melanzane, o il Tacos di focaccia con costine alle olive, crescione e salsa di provola.

Scende così sulla scena della natura e della storia, la rivisitazione di “classici” e “super classici”,  con una garanzia: gli ingredienti saranno freschissimi e arriveranno dall’anima agreste ed accogliente della terra più prossima.

Info Locanda del Sole: cl 338 6390181 – locanda@castelloginoridiquerceto.it.

 

Please complete the required fields.
Contribuisci con una segnalazione al miglior funzionamento di Toscana.TO




Lascia un commento

 
X
X