Scuola e innovazione in primo piano a Poggibonsi. Pomeriggio evento a cura di Soroptimist International Club di Siena

 

Scuola e innovazione in primo piano a Poggibonsi. Martedì 11 febbraio alle 18 al Palazzo Accabì di Poggibonsi, in Via Carducci 1, è in programma la conferenza “La scuola delle idee – L’esperienza didattica  della professoressa Silvia Cortigiano e della professoressa Marina Cesani” della Scuola Media Marmocchi di Poggibonsi. Silvia Cortigiano è una dei quattro vincitori ex-aequo del primo premio dell’edizione 2020 di Atlante Italian Teacher Award.

Ricordiamo che la cerimonia di consegna del premio si è svolta a Roma all’Auditorium della Conciliazione e la professoressa Cortigiano si è aggiudicata il premio con il progetto Officina Marmocchi, una cooperativa simulata nata in collaborazione con Confcooperative Toscana, dove soci sono gli studenti. Officina Marmocchi nasce per realizzare giochi in scatola educativi per imparare divertendosi. Ogni gioco ha un significato diverso e nasce per uno scopo preciso, di valore sociale, di responsabilità civile, di apprendimento della lingua italiana. Questi quelli realizzati mentre in cantiere c’è già quello sulla Costituzione Italiana.Tra questi Paroliamo sulla grammatica, Sbulla le bolle del bullo contro il bullismo, Tutti pazzi per clima sulla difesa ambientale e Non chiudere un occhio per la tutela delle differenze di genere. Quella dell’insegnamento non è soltanto un lavoro per la professoressa Silvia Cortigiano, ma qualcosa di più, coltivato fin da quando era piccola.

L’appuntamento è a cura del Soroptimist International Club di Siena. Un’organizzazione mondiale di donne impegnate negli affari e nelle professioni, una voce universale per le donne, che si esprime attraverso la presa di coscienza, il sostegno e l’azione.

Andiamo a conoscere meglio Soroptimist International Club.

LA MISSION – Attraverso azioni concrete, promozione dei diritti umani, promozione del potenziale delle donne e sostegno all’avanzamento della condizione femminile, accettazione della diversità e creazione di opportunità per trasformare la vita delle donne attraverso la rete globale delle socie e la cooperazione internazionale.

I VALORI ETICI – I Diritti Umani per tutti, la pace nel mondo e il buon volere internazionale, la trasparenza e il sistema democratico delle decisioni, il volontariato, l’accettazione delle diversità e l’amicizia.

STRUTTURA – Nato negli USA, a Oakland, nel 1921, il Soroptimist International è oggi diffuso in 132 paesi e conta oltre 3000 Club, con un totale di circa 75.000 Socie. I Club dei singoli Paesi compongono le Unioni/Regioni Nazionali. I Paesi sono raggruppati in quattro Federazioni: Americhe, Europa, Gran Bretagna e Irlanda, Sud-Ovest Pacifico. La Federazione Europea comprende circa 1250 Club in sessantuno Paesi in Europa, Medio Oriente, Africa e Caraibi, con circa 34.000 Socie. Le Federazioni fanno capo al Soroptimist International al cui vertice è la Presidente Internazionale.

DIAMO VOCE ALLE DONNE  PRESSO LE ORGANIZZAZIONI PER I DIRITTI UMANI E LE PARI OPPORTUNITA’ – Il Soroptimist International ha uno status consultivo generale presso ECOSOC (Economic and Social Council) ed è riconosciuto da altre importanti Agenzie dell’ONU: UNESCO (United Nations Educational, Scientific & Cultural Organization), ILO (International Labour Organization), WHO (World Health Organization), FAO (Food and Agriculture Organization), UNIDO (United Nations Industrial Development Organization), UNHCR (United Nations High Commissioner for Refugees), UNICEF (United Nations Children’s Fund), UNEP (United Nations Environment Programme).

La Federazione Europea del Soroptimist International (SIE), grazie al suo status consultivo generale presso ECOSOC, partecipa ai lavori della Commissione ONU per la condizione delle donne (Commission on the Status of Women – CSW) e ai lavori di Bejing+25, contribuisce ai lavori del Comitato per l’eliminazione di tutte le forme di discriminazione contro le donne (CEDAW), gode di uno status partecipativo al Consiglio d’Europa, è rappresentata presso l’OSCE (Organization for Security and Co-operation in Europe) a Vienna, oltre a essere membro effettivo della Lobby Europea delle Donne.

SOROPTIMIST INTERNATIONAL D’ITALIA – Il primo Club in Italia fu fondato a Milano nel 1928. L’Unione Italiana si è costituita nel 1950 e conta, nel 2020, 158 Club con quasi 6000 Socie.  Il Soroptimist International d’Italia ha una sua rappresentante nel Comitato Nazionale di Parità presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, presso le Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento Pari Opportunità e presso il MIUR (Ministero Istruzione Università Ricerca) attraverso tavoli paritetici. Ha protocolli d’intesa con il Ministero di Giustizia, con il MIUR, con il comando generale dell’Arma dei Carabinieri, con il Comitato per l’educazione finanziaria di Banca Italia, con l’Ambasciata Britannica, con la Cattedra Unesco “Sviluppo sostenibile ”dell’Università Federico II, con i club Unesco in Italia. Il Soroptimist d’Italia è fondatore della Rete per la Parità, Inclusione Donna, Alleanza per l’Infanzia, reti di associazioni che condividono le stesse finalità. Bandi dell’Unione: ”Leadership e genere 4.0”organizzato in collaborazione con la SDA Bocconi. Quest’anno le borse erogate sono state 167. Borse di studio per i” Talenti della Musica ”in collaborazione con i conservatori e i licei musicali. Palermo settembre 2021. Il programma 2020 si propone di offrire a ogni club la possibilità di candidare una giovane ragazza del proprio territorio. Bandi di Federazione: Borse di studio Europee destinate a donne professioniste che intendano completare la propria formazione. Quest’anno è stato fondato il Soroptimist Net Lead, una rete di giovani donne che hanno nella loro mission la leadership e che si relazionano in maniera virtuale.

Please complete the required fields.
Contribuisci con una segnalazione al miglior funzionamento di Toscana.TO




Lascia un commento

 
X
X