Una Toscana da scoprire

 
Please complete the required fields.
Contribuisci con una segnalazione al miglior funzionamento di Toscana.TO




La Toscana, una Terra così bella e misteriosa, la culla dell’intera cultura italiana. Bellezza, maestosità e arte tutte in una singola città e non solo.

Molte sono le curiosità ed i misteri che avvolgono questa Regione meraviglia e che riguardano ogni settore: dallo sport alla musica, passando per la storia. Ecco alcune curiosità che molto probabilmente non conoscevi e che ti lasceranno a bocca aperta.

 

 

  • È la ragione con il maggior numero di società di calcio

Si sa, l’Italia è un Paese molto legato alla tradizione calcistica con numerose società sportive all’attivo. Ma la cosa che più sorprende è che la maggior parte provengano dalla Toscana: oltre alle più famose Fiorentina, Empoli, Pisa e Siena, troviamo molte squadre nelle serie minori come ad esempio il Poggibonsi, Savona o Prato. Ad oggi la disputa tra guelfi e ghibellini si sarebbe di sicuro risolta grazie ad un pallone!

 

 

  • Sono presenti numerosissime dimore storiche

Se ne contano all’incirca 4500 e sono tutte bellissime. Dal Medioevo al Rinascimento Firenze è stata la roccaforte degli artisti. La continua ricerca del bello, della perfezione e di grandi opere architettoniche che hanno dato lustro a questa Regione Italiana e a tutto il BelPaese. Alternanza di castelli, vigne, grandi ville dei Fattori, grandissime opere d’arte sparse su tutte il territorio toscano. Un patrimonio culturale e artistico da valorizzare e promuovere, spingendo la nostra Italia verso un turismo di qualità che non può far altro che bene al nostro Paese!

 

 

  • Il progetto della band Toscana Elettronoir

 

Gli Elettronoir sono una band toscana formatasi nel 2005 e che vanta la produzione di 5 album di grande successo. Hanno aperto concerti a band importanti come i Depeche Mode e all’ex frontman dei The Smiths Morrisey. Il loro ultimo progetto riguarda la realizzazione di video musicali che possano valorizzare i territori della Toscana un po’ accantonati o abbandonati del tutto. Un po’ come fecero i Pink Floyd con gli scavi di Pompei, organizzando un concerto senza pubblico che ha riscontrato un enorme successo a posteriori. Chissà se qualche agenzia di produzione video Milano (o altre grandi città) possa rubare l’idea agli Elettronoir.

 

 

  • La Torre di Pisa non è l’unica torre pendente in Toscana

Oltre alla celebre Torre di Pisa, esistono altre costruzioni pendenti meno conosciute.

Il primo fra tutti è il campanile che si erge sulla destra della Chiesa di San Michele degli Scalzi. Situata nella località Le Piagge, gode di un’inclinazione di circa 5 gradi.

Leggermente meno inclinata è anche il campanile ottagonale della Chiesa di San Nicola, visibile sempre nel centro storico del capoluogo toscano.

 

Lascia un commento

 
X
X